Search Menu
 
Cookie policy
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Carnitina ed Acetil L-Carnitina. Differenze, funzioni e modalità di utilizzo
Carnitina ed Acetil L-Carnitina. Differenze, funzioni e modalità di utilizzo

Carnitina ed Acetil L-Carnitina. Differenze, funzioni e modalità di utilizzo

Data: 15 giugno 2021

La carnitina è un derivato aminoacidico sintetizzato nell’organismo umano (a livello epatico e renale), ed è prodotto a partire da due aminoacidi: Lisina e Metionina, in presenza di Vitamina C, Ferro, Niacina e Vitamina B6.

Gli aminoacidi sono gli elementi costitutivi delle proteine e sono noti per le loro funzioni e caratteristiche essenziali all'interno del nostro corpo.

La L-carnitina può essere ottenuta da alcuni alimenti o da integratori orali ed è un elemento chiave nella produzione della energia corporea.

Tra le sue numerose funzioni poniamo l’accento sul supporto che essa ha nel processo di conversione del grasso in energia e nel trasporto di acidi grassi nei mitocondri delle cellule. 

Come nutriente, la L-Carnitina non è uno di quei componenti che possiamo definire fondamentale o essenziale, in quanto il corpo potrebbe essere in genere in grado di sopravvivere senza di esso. Infatti, la maggior parte delle persone possono ottenere L-carnitina dal loro regime alimentare, tuttavia, alcuni individui possono soffrire di una carenza di L-carnitina, nel qual caso, gli integratori risultano fondamentali per il benessere e la performance di soggetti, siano essi sportivi o no.

Oltre ad essere un supporto nella produzione di energia, la L-Carnitina tende ad aiutare altre funzioni fisiologiche quali, ad esempio, la riduzione della probabilità di disturbi specifici e nel favorire la regolare funzione cerebrale generale.

L-carnitina per migliorare le tue performance sportive

Quali benefici genera la L-Carnitina?

La carnitina svolge tre ruoli fondamentali nel corpo:

  1. Una parte della carnitina è responsabile del trasporto di acidi grassi a catena lunga ai mitocondri. Lì, gli acidi grassi subiscono ossidazione o combustione per la produzione di energia.   
  2. L'altra parte della carnitina si occupa di composti tossici e rifiuti, trasportandoli dai mitocondri per prevenire l'accumulo di sostanze indesiderate.
  3. La carnitina agisce come fonte di energia, ad esempio, per i muscoli cardiaci e scheletrici, che utilizzano gli acidi grassi come combustibile alimentare.

La carnitina gioca anche un ruolo chiave nel metabolismo cellulare. È stato infatti dimostrato che esprime capacità antiossidanti in vitro. La carnitina riesce a combattere gli effetti avversi dell'invecchiamento. Lo fa migliorando la produzione di ossidanti nei mitocondri e in altre funzioni mitocondriali che hanno subito un declino a causa dell'invecchiamento.

Ricerche scientifiche evidenziano che i livelli di concentrazione di L-Carnitina nei tessuti diminuiscono con l'età sia negli animali, sia nell'uomo. In uno di questi studi, 2 g di L-carnitina hanno contribuito a migliorare la funzione muscolare e ridurre i livelli di stress nei soggetti più anziani.

In gran parte, il livello e la quantità di L-Carnitina nel corpo è influenzato da quanto e cosa una persona mangia. Di conseguenza, i livelli di L-Carnitina tendono a variare tra le persone e le abitudini alimentari.

La L-Carnitina può migliorare le prestazioni dell'esercizio fisico?

In termini di effetti della L-carnitina sulle prestazioni sportive, ci sono prove contrastanti.

Alcuni studi rivelano che ci sono lievi benefici legati a dosi “consistenti” a lungo termine. Pertanto, resta il fatto che i benefici della L-Carnitina (cosi come quelli di altri integratori), possono essere indiretti e richiedere più tempo per essere estremamente visibili, ad esempio settimane, diversamente dagli integratori che possono influenzare direttamente le prestazioni sportive (come creatina e caffeina), ma sicuramente non da meno per gli effetti sistemici sul benessere e salute della persona che l’utilizza.

La L-Carnitina potrebbe aumentare le prestazioni sportive nei seguenti modi:

  1. Recupero: può migliorare i tempi di recupero muscolare dopo gli esercizi, favorendo il rilassamento e diminuendo il dolore.
  2. Apporto di ossigeno muscolare: potrebbe aumentare il flusso di ossigeno ai muscoli.
  3. Resistenza: il flusso sanguigno viene aumentato perciò aumenterà anche la produzione di acido nitrico, riducendo così l'affaticamento e ritardando il disagio.
  4. Produzione di globuli rossi: L-Carnitina può influenzare la creazione di globuli rossi, che sono necessari per il trasporto di ossigeno attraverso i muscoli e il corpo in generale.

La dose standard raccomandata per l'L-carnitina è compresa tra 500-2.000 mg giornalmente.

Bibliografia

 Robbins, Zachary. Miracle Carnitine Supplement: Carnitine for Weight Loss, Fat Burning, Endurance, and Brain Function

 Biological Activities. (n.d.). Oregon State University. https://lpi.oregonstate.edu/mic/dietary-factors/L-carnitine#biological-activities

 Carnitine: facts sheet for health professionals. (n.d.). National Institutes of Health. https://ods.od.nih.gov/factsheets/Carnitine-HealthProfessional/

 Del Vecchio, F. B., Coswig, V. S., & Galliano, L. M. (2017). Comment on 'The effect of (l-)carnitine on weight loss in adults: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials'. Obesity reviews : Journal of the International Association for the Study of Obesity, 18(2), 277–278. https://doi.org/10.1111/obr.12488

 Diverticula disease of the colon. (2020, September 18). Harvard Medical School. https://www.health.harvard.edu/diseases-and-conditions/diverticular-disease-of-the-colon

 Gairin, C. A., Frau, G. J., Hadi, H. N. & Peiro, G. A. (2015, May 1). Chapter 35 - antioxidant treatment and prevention of human sperm DNA fragmentation: role in health and fertility. Science Direct. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/B9780128008720000354#!

 Robbins, Zachary. Miracle Carnitine Supplement: Carnitine for Weight Loss, Fat Burning, Endurance, and Brain Function!

Vial-Casariego A, Burgos-Peláez R, Martínez-Faedo C, Calvo-Gracia F, Valero-Zanuy MÁ, Luengo-Pérez LM, Cuerda-Compés C. Metabolic effects of L-carnitine on type 2 diabetes mellitus: systematic review and meta-analysis. Exp Clin Endocrinol Diabetes. 2013 Apr;121(4):234-8.

Winter SC, Szabo-Aczel S, Curry CJR, et al. Plasma carnitine deficiency: Clinical observations in 51 pediatric patients. Am J Dis Child 1987;141:660-5. .

Wu X, Huang W, Prasad PD, et al. Functional characteristics and tissue distribution pattern of organic cation transporter 2 (OCTN2), an organic cation/carnitine transporter. J Pharmacol Exp Ther 1999;290:1482-92.

Balercia, G., Regoli, F., Armeni, T., Koverech, A., Mantero, F., and Boscaro, M. Placebo-controlled double-blind randomized trial on the use of L-carnitine, L-acetylcarnitine, or combined L-carnitine and L-acetylcarnitine in men with idiopathic asthenozoospermia. Fertil.Steril. 2005;84(3):662-671

Cai, T., Wagenlehner, F. M., Mazzoli, S., Meacci, F., Mondaini, N., Nesi, G., Tiscione, D., Malossini, G., and Bartoletti, R. Semen quality in patients with Chlamydia trachomatis genital infection treated concurrently with prulifloxacin and a phytotherapeutic agent. J Androl 2012;33(4):615-623.

Cavallini, G., Ferraretti, A. P., Gianaroli, L., Biagiotti, G., and Vitali, G. Cinnoxicam and L-carnitine/acetyl-L-carnitine treatment for idiopathic and varicocele-associated oligoasthenospermia. J Androl 2004;25(5):761-770

 




Sharing is Caring!






FAI SENTIRE LA TUA VOCE!
Opinioni, dubbi, richieste: lasciaci un commento