Search Menu
 
Cookie policy
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Fai il pieno di grassi buoni con l’olio di semi di lino!
Fai il pieno di grassi buoni con l’olio di semi di lino!

Fai il pieno di grassi buoni con l’olio di semi di lino!

Autore:
Data: 14 luglio 2020

L’olio di semi Lino è un valido alleato per il benessere del sistema cardiovascolare, infatti, contiene dosaggi interessanti di Omega3 e Omega6. Per questa ragione, spesso, l’olio di semi di lino alimentare viene inserito nella dieta quotidiana.

Nonostante manchi una letteratura scientifica florida come quella relativa all’olio di pesce, l’olio di semi di lino si è comunque ritagliato un posto rilevante in ambito nutrizionale, grazie alle sue proprietà benefiche.

L'olio di semi di lino, disponibile sia come olio per uso alimentare, cosmetico, sia sotto forma di integratore, possiede un pool di nutrienti che donano benefici e proprietà utilissime all'organismo. Si tratta infatti di un'ottima fonte di acidi grassi essenziali Omega3 (acido alfa-linoleico) e Omega6 (acido linoleico), i famosi "grassi buoni" amici del sistema cardiovascolare.

Dalla natura, una straordinaria fonte di Omega3 e Omega6

Le molteplici proprietà dell'olio di semi di lino

L'olio di semi di lino è estratto dai semi della pianta Linum usitatissimum, ed è composto dal 30-45% di grassi polinsaturi preziosi per il mantenimento del sistema immunitario e per contribuire a ridurre il rischio di malattie cardio-vascolari, neurogenerative e infiammatorie. Contiene inoltre altri micro e macro nutrienti come:

  • proteine (18% circa);
  • sali minerali (fosforo, rame, magnesio, manganese);
  • fibre;
  • vitamine del gruppo B;
  • vitamina E.

Le proprietà benefiche dell'olio di semi di lino lo vedono come un coadiuvante in grado di:

  • modulare positivamente la risposta infiammatoria e l’attività del sistema immunitario grazie all’elevata presenza di Omega3;
  • sostenere le articolazioni e la vista;
  • avere spiccate proprietà lassative se i semi sono assunti con adeguato apporto di liquidi (sono ricchi di mucillagini - 3-6%);
  • lenire i sintomi di allergie e asma;
  • fortificare i capelli e le unghie;
  • avere proprietà emollienti del tubo digerente e delle vie urinarie o della pelle;
  • avere possibili proprietà antitumorali (stante evidenze preliminari in letteratura scientifica), da ricollegare ad una elevata dose di lignani contenuti (nei semi stessi);
  • aiutare il buon funzionamento del sistema nervoso e del cervello.

Olio di semi di Lino Alimentare

Ottimo da aggiungere a crudo a insalate, minestre, zuppe, riso freddo e carne, l'olio di semi di lino è anche un alleato per la digestione in grado di contrastare la spiacevole sensazione di bruciore allo stomaco che colpisce molti di noi dopo pasto.

Poiché i moderni metodi di produzione e lavorazione dei cibi rimuovono oppure trasformano gli acidi grassi essenziali in pericolosi acidi grassi trans e idrogenati, occorre reintrodurli negli alimenti con cibi che ne sono ricchi. Ecco che l'utilizzo dell'olio di semi di lino alimentare in cucina costituisce una maniera molto efficace per soddisfare il fabbisogno quotidiano di acidi grassi essenziali.

Con un intestino infiammato, l'olio di lino risulta essere un po' irritante, quindi è meglio sostituirlo con olio extra vergine d'oliva. Sarebbe bene inoltre evitarlo se si soffre d'ipotiroidismo perché nei semi sono contenute delle sostanze che, se assunte per lungo periodo, portano a una lieve diminuzione dell'attività della tiroide.

Posologia

È consigliabile inoltre non superare le dosi indicate di 2 cucchiaini al giorno.




Sharing is Caring!






FAI SENTIRE LA TUA VOCE!
Opinioni, dubbi, richieste: lasciaci un commento