Echinacea | Proprietà, benefici e controindicazioni dell'echinacea

Yamamoto - in Blog
Ultima modifica: 2020-03-05
Le specie di echinacea purpurea, echinacea pallida ed echinacea angustifolia, sono un rimedio naturale che contribuisce a prevenire e trattare tosse, mal di gola, raffreddore e a rinforzare il sistema immunitario.
 

Raffreddore, mal di gola, tosse, febbre, influenza...per fortuna possiamo sostenere la nostra salute in maniera naturale! A questo proposito oggi parliamo dell'echinacea, uno di quegli straordinari rimedi naturali che ci aiutano a prevenire i sintomi del raddreddamento e ad azionare il sistema immunitario per aiutare l'organismo a combattere gli agenti patogeni.

Benefici dell'echinacea

Fiori di echinacea
I fiori di echinacea assomigliano a grosse margherite rosa e sono ricchi di principi attivi.

 

L’echinacea è una pianta erbacea perenne originaria dell’America settentrionale molto usata (in particolare le tre specie Echinacea Purpurea, Echinacea Pallida, Echinacea Angustifolia) dalle popolazioni indigene come rimedio naturale tradizionale contro i malanni da raffreddamento grazie ai principi attivi presenti nei suoi fiori e nelle radici. Proprio nei fiori di echinacea, infatti, si trova l’echinaceina, una sostanza con diverse azioni:

  • partecipa nell'attivazione del sistema immunitario,
  • coadiuva l'azione antibatterica, antivirale, fungicida delle difese naturali,
  • aiuta a prevenire e trattare infezioni respiratorie e urinarie.

Grazie alla significativa concentrazione di flavonoidi, questa pianta partecipa alle naturali difese con proprietà antinfiammatorie e può essere assunta facilmente sotto forma di integratori di echinacea in capsule oppure sotto forma di tintura ed estratti secchi.

Echinacea: proprietà

Ragazza con raffreddore assume integratori di echinacea

Gli integratori di echinacea aiutano a prevenire e trattare raffreddore, tosse e mal di gola, ma anche infezioni urinarie.

 

L'echinacea trova particolare applicazione a scopo preventivo, visto che contribuisce a rendere più resistenti alle infezioni in caso di un maggiore rischio di contagio in luoghi pubblici e affollati, dove basta uno starnuto per trasmettere germi e malattie. L'echinacea è particolarmente utile anche quando i primi sintomi da raffreddamento hanno già fatto la loro comparsa, per esempio se si sta soffrendo di:

  • dolori all’orecchio,
  • mal di gola,
  • raffreddore,
  • tosse secca e grassa.

La pianta riesce ad avere un notevole effetto sull'attivazione dei macrofagi, i nostri "agenti di pronto intervento immunitario", lavorando quindi come coadiuvante antibatterico e antinfiammatorio che favorisce un maggior potenziale di difesa nella risoluzione della problematica in corso.

Negli ultimi anni la ricerca scientifica (in particolare uno studio dell'Università di Cardiff) ha presentato alcuni interessanti studi sulla sua efficacia, dove emerge un contributo potenziale dell’echinacea nel ridurre il rischio di infezioni respiratorie.

In campo medico-sanitario l'echinacea viene comunemente consigliata da medici e pediatri come rimedio naturale per adulti e bambini utile in caso di raffreddore, tosse, infiammazioni del cavo orofaringeo e bronchiti. Nel 2015 l’Agenzia Europea per i medicinali (EMEA) ha espresso un parere positivo sull'utilizzo dell'echinacea come coadiuvante.

Echinacea: controindicazioni

Le controindicazioni sull'utilizzo dell'echinacea, che generalmente viene definito sicuro, riguarda le persone allergiche alle piante della famiglia delle Asteraceae e chi segue terapie con farmaci immunosoppressori, proprio perchè, essendo un forte immunostimolante, interferirebbe con l'azione delle medicine.

 

Fonti

Committee on Herbal Medicinal Products (HMPC), (2016), Echinaceae purpureae herba, European Medicines Agency, link: https://www.ema.europa.eu/en/medicines/herbal/echinaceae-purpureae-herba

 
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK